Addio ad Annamaria Cecchi, “farfalla” del nuoto e Consigliere ANAOAI

“Il mondo del nuoto è in lutto. E’ morta Lalla Cecchi. Annamaria, che voleva farsi chiamare “Lalla”, è stata una “divina” del nuoto italiano. Era una delfinista, anzi una “farfalla”. Ha partecipato a due Olimpiadi, a Roma nel 1960, dove aveva ottenuto un settimo posto nella staffetta 4×100 stile libero, e a Tokyo nel 1964, quando ha conquistato una semifinale a Tokyo nei 100 delfino . Era bella ed elegante, leggera quando nuotava, ed era consapevole del suo fascino. Con lei, si chiude una stagione importante del nuoto triestino, che non possiamo permetterci di dimenticare…”
Questo è il ricordo di Anna Maria Cecchi scritto dal giornalista ed ex nuotatore triestino Franco Del Campo, parole bellissime a cui ci associamo totalmente e che condividiamo con grande commozione. 
Il Presidente dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia Novella Calligaris, unitamente al Segretario Generale Giada Michetti, al Consiglio e ai Presidenti di Sezione,  esprime le più sentite condoglianze alla famiglia di Lalla, atleta e donna straordinaria e alla e alla Sezione Anaoai di Trieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *