FORLÌ: IN RICORDO DI BRUNO GRANDI

La Sezione di Forlì vuole rendere omaggio a Bruno Grandi, stimato dirigente e uomo di sport che ha dato un contributo fondamentale alla crescita del movimento sportivo romagnolo e nazionale. Con la sua attività ha segnato profondamente l’evoluzione delle discipline ginniche ed ha contribuito come pochi alla reputazione di cui gode il nostro Paese all’interno delle maggiori istituzioni sportive internazionali. Ha guidato, in qualità di tecnico, la Nazionale Italiana ai Giochi Olimpici del 1972 a Monaco e del 1976 a Montreal. L’anno successivo venne eletto Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, ruolo che ha mantenuto fino al 2000. Una presidenza lunga ed illuminata, culminata con l’oro di Jury Chechi ad Atlanta nel 1996.Nello stesso anno assunse la carica di Presidente della Federazione Mondiale di Ginnastica, succedendo alla leggenda Jury Titov e lasciando il testimone a Morinari Watanabe nel congresso di Tokyo del 2016.

Fra il 1998 ed il 1999 ha ricoperto l’incarico di Presidente reggente del Coni durante la fase di transizione dalla presidenza Pescante a quella Petrucci. Membro italiano del CIO dal 2000 al 2004, è stato insignito dei titoli di Commendatore della Repubblica e Collare d’Oro al Merito Sportivo. Una passione per lo sport che ha profuso anche all’interno dell’Associazione, di cui è stato a lungo socio e attivo protagonista. Un impegno per il quale è stato insignito nel ’90 del Premio “Fiaccola d’Oro”.Ci ha lasciato a settembre per prendere il suo posto tra le leggende del firmamento sportivo nazionale. Tanti Azzurri si sono ritrovati per l’ultimo saluto guidati dal Presidente Nazionale Stefano Mei, concittadino e legato da profonda amicizia e dal Presidente della Sezione di Forlì Giuseppe Miccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *