logo
Populate the side area with widgets, images, navigation links and whatever else comes to your mind.
Strömgatan 18, Stockholm, Sweden
(+46) 322.170.71
ouroffice@freestyle.com

Follow us

Associazione benemerita riconosciuta dal Coni World Olympians Association
ANAOAI
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ATLETI OLIMPICI E AZZURRI D'ITALIA

#olimpiciazzurri

GIUSEPPE ROMELE VINCE ANCHE NEL TRIATHLON ALL’ESORDIO STAGIONALE

ANAOAI / NAZIONALE  / GIUSEPPE ROMELE VINCE ANCHE NEL TRIATHLON ALL’ESORDIO STAGIONALE

GIUSEPPE ROMELE VINCE ANCHE NEL TRIATHLON ALL’ESORDIO STAGIONALE

Dallo sci nordico paralimpico al triathlon. Giuseppe Romele, archiviata una grande stagione invernale con due medaglie d’oro ai Mondiali (categoria sitting) ha vinto all’esordio nel triathlon paralimpico. Il portacolori della Polisportiva Disabili Valcamonica, classe 1992, dall’estate 2022 ha incominciato ad affrontare con serietà anche la disciplina del triathlon sognando di indossare la maglia azzurra alle Paralimpiadi di Parigi 2024.
Romele, dopo due mesi di intensi allenamenti, domenica scorsa si è cimentato nella prima gara del proprio calendario: l’Africa Paratriathlon Cup di Sharm El Sheikh. In Egitto l’azzurro ha rispettato le attese, conquistando il successo nella categoria PTWC. Giuseppe ha completato la sua prova con il crono di 1h22’17”, domando fatica e avversari nella gara che prevedeva 750 m di nuoto, 20 km in handbike e infine 5 km di carrozzina olimpica.
“Era importante rompere il ghiaccio – spiega Romele – e conquistare il primo posto e i relativi punti utili per salire nel ranking di qualificazione alle Paralimpiadi. La concorrenza, composta da atleti egiziani, non era irresistibile tuttavia so che in una disciplina del genere gli imprevisti possono sempre essere dietro l’angolo. Io e i tecnici siamo soddisfatti di come mi sono disimpegnato in tutte e tre le frazioni: il nuoto l’ho affrontato con disinvoltura guadagnando già un ampio margine sulla concorrenza, nella handbike sono riuscito a gestire lo sforzo su un percorso molto impegnativo caratterizzato da una salita lunga che doveva essere gestita al meglio, infine ho chiuso l’opera con l’ultima frazione in carrozzina”. Si attende il suo prossimo risultato; in Francia a metà giugno.


(22 maggio 2023) © Press Office FISIP

No Comments

Reply