News

In arrivo il libro "Cremona in azzurro 2.0" 22/10/2019
mondoni_cremona_azzurra

 

Riscrivere “Cremona in azzurro”, rivisitare il volume edito nel 1990, ricominciare ad andare in Biblioteca, leggere riviste, riguardare i nuovi annuari sportivi, intervistare atleti, allenatori e dirigenti, rivedere molte discipline sportive che si sono trasformate e ampliate, parlare con chi ha vestito la maglia azzurra, non è stato facile e……….sicuramente qualcuno c’è sfuggito! “Cremona in Azzurro 2.0” avrà una nuova veste e sarà, non solo un omaggio agli atleti cremonesi che hanno vestito la maglia azzurra, ma a Cremona tutta e alla sua provincia, un omaggio alla memoria di oscuri pionieri dello sport cremonese, a campioni celebrati d’oggi, a Dirigenti e Allenatori che con la loro serietà e dedizione costante, hanno portato in alto il nome di Cremona e provincia nello sport. Ho aggiornato per ogni disciplina sportiva la storia e le origini, le tappe principali e l’evoluzione, ho presentato gli atleti che hanno vestito in competizioni ufficiali la maglia azzurra dalla Nazionale A alle Nazionali giovanili, alle Universiadi, ai Campionati Militari, alle Paralimpiadi, ai Giochi del Mediterraneo, corredando il tutto con le notizie di Cremona e provincia in ambito sportivo locale. Ho creato, inoltre, un’appendice molto interessante dal titolo “I personaggi illustri dello sport cremonese”. Questo nuovo volume servirà a far rivivere “spezzoni di sport” di altri tempi, vittorie di ieri e di oggi, imprese meravigliose, occasioni per far conoscere ai “cremonesi” gli uomini veri dello sport che hanno glorificato Cremona e provincia in tutto il mondo, perchè la passione cremonese nello sport ha radici molto profonde, basti pensare all’Accademia d’Armi Cremona, al Club Ciclistico Cremonese, allo Stand di Tiro a Segno, alle Canottieri Baldesio e Bissolati e ai Dirigenti, Allenatori, Azzurri cremonesi, cremaschi, casalaschi, soresinesi. Un pensiero deferente rivolgiamo alla memoria di chi non è più tra noi, ma che sicuramente “veste” l’azzurro nell’alto dei cieli. (M. Mondoni)