News

CONI: Comunicato del Consiglio Nazionale 20/01/2014
2014-01 coni nazionale

Durante l'ultimo consiglio nazionale del CONI, svoltosi lo scorso 15 gennaio a Milano, si è parlato anche di noi.

Ecco il comunicato ufficiale...

 


 

Il 231° Consiglio Nazionale del CONI si è riunito questa mattina a Milano, nella sede di Sky. Malagò ha aperto la giornata ricordando che solo in altre due occasioni, prima di oggi, il Consiglio Nazionale si era riunito a Milano, per scelta di Giulio Onesti, in entrambi i casi nel 1946. E’ stato anche annunciato che nel prossimo anno ci sarà probabilmente una nuova riunione a Milano: Malagò ha ringraziato – per la loro presenza - il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e il Governatore della Lombardia, Roberto Maroni, rivelando l’esistenza di un progetto che prevede tappe itineranti del Consiglio, toccando anche altre regioni. A 23 giorni da Sochi 2014 il tributo più caloroso è stato quindi rivolto a Sky, rappresentata dall’Amministratore Delegato, Andrea Zappia, che ha ospitato nella propria sede il Consiglio Nazionale, ma in particolar modo ha sostenuto onerosi investimenti per trasmettere i Giochi Olimpici Invernali, dopo lo straordinario impegno già  profuso in occasione di Londra 2012.

Successivamente è stato discusso il seguente ordine del giorno:

Approvazione verbale riunione del 19 dicembre 2013: il verbale è stato approvato all’unanimità

Comunicazioni del Presidente: Malagò ha iniziato i lavori, ricordando i risultati di rilievo ottenuti dagli atleti azzurri nell’ultimo mese, tributando quindi un doveroso omaggio a chi ha scritto la storia dello sport ed è scomparso recentemente.

Sono state annunciate le iniziative legata al lancio, previsto il 28 gennaio, del progetto legato alla Scuola dello Sport e del 1° Raduno Nazionale degli Atleti Azzurri d’Italia, organizzato dall'Associazione Benemerita guidata da Gianfranco Baraldi, che si terrà a Bergamo il 3-4 maggio prossimi.

E’ stato affrontato il tema legato alle nuove nomine del Garante del Codice di Comportamento Sportivo e dei membri dell’Alta Corte di Giustizia Sportiva fino al 30 giugno 2014, dopo le dimissioni in blocco dei componenti in carica, comunicate lo scorso 20 dicembre. Malagò ha ricordato che è online il nuovo sito del CONI dedicato a Sochi 2014, plaudendo al fatto che -  per la prima volta - sarà disponibile anche in lingua inglese e sottolineandone la bontà sotto il profilo dell’accessibilità e della fruibilità. In vista dei Giochi Olimpici è stata quindi resa nota la doppia scelta legata a Casa Italia in Russia, attraverso scelte ponderate, finalizzate alla migliore soluzione possibile, a un costo inferiore rispetto a Vancouver, in virtù del grande impegno messo in campo dalla Coni Servizi, attraverso il Direttore Generale, Michele Uva, che ha illustrato nel dettaglio le scelte operate in funzione di tale risultato, ringraziando gli sponsor ufficiali (Intesa Sanpaolo, Armani, Fiat, Ferrero e Samsung) e i partner ufficiali (Agenzia Ice, Ferrari, Falesco, Leitner, La Gazzetta dello Sport, Segafredo, Coop, Sky, Monini, Gruppo Cremonini, Montana, Ice).  Carlo Mornati, nominato dalla Giunta di ieri Capo Missione a Sochi, ha indicato in 120 il numero potenziale di atleti destinati a comporre la squadra azzurra ai Giochi Invernali, indicando le deadline chiamate a dirimere gli ultimi dubbi della squadra FISI, legati alle riallocazione di quote da parte della FIS e al chiarimento di alcuni aspetti interpretativi, mentre appare definito il quadro legato alla FISG. Flavio Roda, Presidente della FISI, ha ringraziato il CONI per il costante supporto fornito, parlando delle criticità legate al regolamento per comprendere il meccanismo di qualificazione in alcune discipline.  Giancarlo Bolognini, Presidente FISG, ha ufficializzato le cifre della squadra azzurra a Sochi: saranno 27 gli atleti presenti in Russia, divisi tra pattinaggio di figura, pattinaggio di velocità e short track. Bolognini ha anche ricordato l’importanza del sostegno del CONI in sede di preparazione, con una precisa disamina degli obiettivi e delle prospettive. Malagò ha quindi ricordato gli aspetti legati al commissariamento del CONI Sicilia, dopo le dimissioni di Caramazza, rammaricandosi per i dati che indicano nella Regione la realtà europea caratterizzata dal più alto tasso di obesità infantile, individuando nella conflittualità il problema più grande. Giorgio Scarso e Oranzio Arancio saranno deputati a gestire la reggenza del Comitato. Si è quindi passati a parlare del “Milleproroghe”, evidenziando il rischio di un taglio da 2 milioni di euro  del finanziamento, da recuperare eventualmente attraverso attività di lobbyng. Nel 2014, a proposito di spending review, non ci sarà possibilità di integrare la pianta organica, anche a fronte di eventuali uscite, in tal senso si potrà tornare a operare solo nel 2015. Malagò ha ufficializzato, anche al Consiglio Nazionale, la scelta di Diego Nepi come nuovo responsabile del marketing. La gestione dei Centri di Preparazione Olimpica rientrarà, invece, tra le competenze della Segreteria Generale.

Attività FSN-DSA-EPS: Sono state quindi approvate all’unanimità 1) la nomina di Corrado Calabrò come Garante del Codice di Comportamento Sportivo, 2) la nomina di Franco Frattini, Attilio Zimatore, Dante D’Alessio e Virginia Zambrano quali componenti dell’Alta Corte di Giustizia Sportiva fino alla naturale scadenza del mandato (30 giugno 2014).

Varie: Sulle comunicazioni del Presidente e su altri temi di carattere generale sono intervenuti: Giovanni Petrucci (FIP), Sabatino Aracu (FIHP), Mario Pescante (Membro CIO), Marco Durante (Rappresentante Atleti). Non avendo altro da deliberare, in merito ai punti all’ordine del Giorno, il Consiglio ha chiuso i lavori alle ore 12.25.