UDINE: GLI AZZURRI FRIULANI E GLI STUDENTI

Si conclude il progetto nato da una proposta del Consiglio Direttivo della Sezione friulana, presieduta dal dr. Enzo Del Forno, allo scopo di  far conoscere ai giovani studenti della provincia di Udine i valori dello sport. Quello bello, sano, giusto e vero attraverso le testimonianze di chi ha partecipato ad eventi di livello mondiale quali Olimpiadi ed incontri internazionali. Così l’ANAOAI è entrata nelle scuole suscitando prima curiosità poi interesse, tali da sorprendere i dirigenti scolastici che non si sono limitati a ringraziare i campioni partecipanti e chi li accompagnava  ma si sono proposti per  organizzare in futuro  simili incontri. Agli studenti è stata illustrata la finalità dell’Associazione degli Azzurri sottolineando il valore della storia che, qualora venga trascurata, va perdendo il legame del passato col futuro, interrompendo di fatto la cultura che lega le generazioni. Conoscere le più belle storie dello sport attraverso la voce dei protagonisti; sentire come hanno iniziato ed affrontato le inevitabili difficoltà, essere coinvolti dalle emozioni che la vicinanza dei campioni sono in grado di suscitare è stato un viatico che ha lasciato traccia nei giovani studenti. Lo si è capito dalle domande che facevano, mai banali ma pregne di contenuti che mai, noi adulti, ci saremmo aspettati. Dunque soddisfazione in tutti per l’obiettivo centrato e consci di aver fatto un’opera di pedagogia di vita.  Hanno dato linfa all’iniziativa, che ha coinvolto sette istituti scolastici: Michele Pittacolo (campione mondiale paralimpico); Ivan Cudin (emerodromo plurivincitore di ultra-maratone); Mara Navarria (olimpica di scherma); Enzo Del Forno, Luca Toso, Alessandro Talotti (olimpici di salto in alto); Luca Del Fabbro (campione mondiale a Lahti sui 30 km. di fondo a tecnica libera-mass start); Michela Mian (argento olimpico ad Atene 2004); Anna Incerti (olimpica di maratona); Stefano Scaini (campione di corsa in montagna) (foto). L’organizzazione degli incontri si è resa possibile per l’impegno della segretaria, signora Ornella, che proprio in quei giorni è stata insignita dell’onorificenza di Cav. (Dama) dell’Ordine della Repubblica Italiana per meriti sportivi e la dedizione del Presidente Del Forno, del vice Nobile e del consigliere Ernesto Zanetti. F.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *